Menu

Pitigliano

Pitigliano
Click Here

La magia a Pitigliano inizia dal primo sguardo in lontananza con questo favoloso comune della provincia di Grosseto al confine con Maremma della Tuscia. Pitigliano, uno dei borghi più belli d’Italia, sembra essere uscito da una fiaba: una città scolpita nella roccia di tufo che guardandola non si riesce a capire dove finisce l’opera dell’uomo e inizia quella della natura. L’effetto è sorprendente soprattutto di notte, quando i riflettori nascosti nei glicini fanno apparire la città come se fosse sospesa in aria. Il borgo di Pitigliano è il più famoso delle tre città del Tufo. La zona ha origini che risalgono al XII secolo a.c, addentrandosi nei sentieri nella campagna intorno al paese, si può ammirare questa storia preistorica e anche percorrere le bellissime vie cave, costruite dagli Etruschi: un mondo semisconosciuto sotterraneo fatto di cunicoli, tombe ipogei che sembrano tagliare in due la roccia fredda e dura dai cui traspare tutta la spiritualità di questo luogo. Secondo le storie locali, la Pitigliano etrusca fu distrutta la sanguinario re di Chiusi, Lars Porsenna, durante la sua marcia verso Roma. Della città in versione romanica, invece, è rimasto solo la folkloristica storia legata al suo nome. Pitigliano deve il suo nome dai due fratelli romani, Petilio e Ciliano famosi per aver rubato a corona d’oro della statua di Giove Statore a Roma, si poi rifugiati, stando ai racconti, proprio in queste terre e da qui nasce il nome del suo luogo simbolo per eccellenza.

 Questo favoloso paese maremmano è conosciuto anche con il nome di Piccola Gerusalemme. Per quasi 4 secoli Pitigliano ospitò una comunità ebraica in crescente espansione, con la benedizione dei suoi feudatari i conti Orsini. Durante il periodo delle persecuzioni razziali, moltissimi ebrei italiani hanno trovato rifugio proprio a Pitigliano e il loro ringraziamento verso questa terra è stato quello di lasciare in dote il meglio della loro cultura. Non è di certo un caso, che Pitigliano sia estremamente famosa per la sua cucina Goym, che è una deliziosa fusione fra tradizione ebraica e italiana. Questo paese è un simbolo di tutta la Maremma grossetana, oltre alla sua ineguagliabile bellezza, la cultura e il folklore locale sono diventati una grande attrattiva per i turisti che da tutto il mondo vengono per ammirare questo gioiello maremmano.

Eventi di Pitigliano

  • Torciata di San Giuseppe (19 Marzo)
  • Calici di Stelle (10 agosto)
  • Festa della Contea (Agosto – Settembre)
  • Settembre DiVino (Agosto – Settembre)

Calendario Eventi

Cosa Vedere a Pitigliano

Le attrazioni da non perdere a Pitigliano:

  • Fontana delle Sette Cannelle
  • Palazzo Orsini
  • Museo Archeologico e Museo di Arte Sacra
  • Ghetto Ebraico
  • Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo
  • Chiesa di San Rocco

Iniziamo questo giro alla scoperta di Pitigliano partendo Piazza della Repubblica dove troverete un arco ben conservato “La porta” che racconta la storia dei più grandi e importanti governanti del paese: gli Orsini, rappresentati dallo stemma raffigurante un figura animale che dovrebbe essere un orso. Continuando la camminata in via Cavour, la quale è costeggiata da ben 13 giganteschi archi in pietra che sono quelli dell’acquedotto mediceo, costruito dai conti Orsini nel XVI secolo su istanza dei cittadini che reclamavano acqua pura. L’acqua scorreva lungo l’acquedotto fino a giungere nei due fontanili che si trovano in Piazza della Repubblica. La fontana delle sette cannelle, un bellissimo reperto storico di Pitigliano visibile ancora oggi.  Questo raffinato esempio di arte rinascimentale include un orso che veglia sui flutti di acqua corrente, All’altra estremità della piazza, invece, si trova una stupenda statua di bronzo del moderno scultore Vinci che rende omaggio al bene più prezioso il suo paese l’asino, l’opera si intitola “al villanu” dialettalmente “al contadino”. Ma l’elemento che maggiormente coglierà la vostra attenzione in questa piazza è l’imponente Palazzo Orsini. Si tratta della fortezza originaria del XI secolo costruita dagli Aldobrandeschi per difendere il punto più scoperto e alto di Pitigliano, l’edificio è stato trasformato in vero e proprio castello medievale dagli Orsini dal momento che assunsero il governo della città. Recandovi nel pittoresco cortile del palazzo con il suo pozzo rinascimentale, troverete anche i due musei di Pitigliano.  Il museo di palazzo Orsini è una delle realtà più belle di questo borgo maremmano. All’interno delle sue sontuose sale sono conservati dei tesori dall’incredibile valore, come un bellissimo tabernacolo in oro massiccio e una statua raffigurante la Madonna col Bambino dell’artista senese Jacopo della Quercia. L’altro museo di Pitigliano è quello Archeologico che si trova al fianco di quello degli Orsini. Passeggiando per le 4 sale adibite a museo è come fare un tuffo nella storia più antica del territorio. Tra i pezzi più pregiati della collezione ci sono dei bellissimi e grandi vasi di bucchero del VII e VI secolo a.c usati dagli Etruschi per mescolare acqua e vino. Finito il giro del museo, addentratevi nel centro storico di Pitigliano che inizia in via Zuccarelli. Camminando sulla via a metà strada troverete la superba cattedrale romanica di Pitigliano, dedicata ai Santi Pietro e Paolo, le cui statue sono poste a guardia dell’imponente facciata barocca. Per i pitiglianesi, la chiesa a cui sono maggiormente legati è quella dedicata a Santa Maria, una costruzione sorta nel XII secolo e conosciuta colloquialmente come San Rocco. Ogni 16 di agosto le donne del paese celebrano la festa del loro santo patrono con la cottura di vasi di biscotti da condividere con gli altri paesani e non solo, sul sagrato di questa chiesa. Continuando a passeggiare per le strette vie del centro storico di Pitigliano, giungerete al bellissimo Ghetto Ebraico, una delle zone più importanti e significative dell’intera città. Abbandonato  poco dopo la seconda guerra mondiale, il ghetto è stato trasformato in un museo a cielo aperto nel 1995. Ora è possibile esplorare le sue pittoresche strade o da soli o attraverso tour organizzati. La sua comunità costruì le case e i loro negozi sullo sperone del tufo, motivo per cui quasi tutti gli ambienti sono sottoterra. Pitigliano è un luogo veramente magico in cui passato e presente si sono fusi insieme in un mix di grande unico tutto da scoprire.

Foto di Pitigliano

Recensioni

Frazioni del Comune di Pitigliano

Scroll to Top